Menu Chiudi

Come posso trasferire il segnale audio nel computer?

Ciao questo è un argomento che oggi nel 2020 potrebbe sembrare scontato, ma per non diventare pazzi cerchiamo di affrontarlo seguendo strade diverse.
Intanto iniziamo col dire che vogliamo acquisire, quindi convertire da analogico a digitale, il segnale audio del nostro microfono.
La cosa che ti dico subito, così non ti spaventi, è che questo convertitore è già inserito all’interno delle schede audio usb di cui ho parlato nel corso di Cubase per cantanti ed insegnanti di canto.
Negli studi di registrazione di solito invece ci sono macchine dedicate che svolgono solo ed unicamente la funzione di convertire il segnale proveniente dal preamplificiatore, ma in ambito home recording possiamo tranquillamente usare la nostra scheda audio.

Spendo una parola in questo articolo sul preamplificatore, cercando sempre di spiegare le cose non da addetti ai lavori ma nel modo più semplice possibile per i principianti.
Il segnale analogico trasformato dal nostro microfono ha un volume molto basso per poterlo sentire o registrare, quindi abbiamo bisogno di un componente (il preamplificatore) che lo renda udibile.
Le schede audio hanno anche quello, quindi siamo a posto.
Collegando il cavo microfonico XLR alla scheda audio, dovremo solo alzare il potenziometro per preamplificarlo.



Qualche piccolo accorgimento:
Cerca di non alzare il segnale del pre fino alla distorsione poiché andremmo a registrare un segnale rovinato, quindi facciamo prima delle prove e non andiamo a casaccio.



Ma se io non ho una scheda audio usb?

Se non hai ancora una scheda audio ma già hai il magari per per cantare live allora avrai un mixer analogico tipo questo giusto?


Se hai un mixer tipo questo allora potresti intanto usare la scheda integrata del tuo computer, ti mostro come!
Sicuramente una scheda audio rimane una scelta migliore sia per comodità di connettività, sia per qualità audio, ma non sarà la sua mancanza a fermarci!

In questo caso il microfono sarà collegato al canale del mixer (che ha il suo preamplificatore) per esempio nel canale 1, dal mixer dovrà prima uscire e poi entrare nella scheda audio ingrata quindi avrai bisogno di un cavo come quello della figura 1.
Usando questo cavo i due jack li collegherai all’uscita MAIN OUT (L+R) del mixer e per fortuna la maggior parte dei mixer ha l’uscita sia con presa jack che xlr.
Se invece hai un cavo con connettori tipo rca, come il bianco e rosso della figura 2, avrai bisogno sicuramente di due riduzioni (figura 3) che da rca faranno diventare i connettori come in figura 1.
Per fortuna in commercio esistono molti tipi di riduzioni per commutare un connettore nella forma dell’altro quindi non ti spaventare se li hai diversi, ma ti consiglio per praticità di comprarli come in figura 1 e soprattutto non troppo corti, poiché spesso non riusciamo ad avete tutto ravvicinato!

Fig 4

Il mini-jack come dicevamo va collegato all’ INGRESSO (lo scrivo in maiuscolo per precisare la differenza tra ingressi ed uscite, pur magari avendo uguale connettore fisico) su un pannello come quello in figura 4 e che troviamo su tanti computer windows ricordiamoci che il colore blu è l’ingresso di linea (quello rosso il microfonico senza preamplificatore ma non professionale) e quello verde, connesso nella foto, è l’uscita per cuffie o casse audio.

A questo punto non dovrai far altro che collegare la cuffia al connettore verde.
Adesso potrai registrare la tua voce che entra nel mixer, volendo puoi registrare qualsiasi cosa connetti al mixer ma ricorda che sarà registrato tutto insieme e non separatamente perchè usi una sola uscita generale.
In ambiente Apple, se non erro esiste un solo connettore, al quale si può far scegliere se essere usato come uscita o come entrata, quindi fisicamente non possiamo averne due, la scelta della scheda esterna è quasi obbligata!
Sicuramente funzionano le cuffie con microfono integrato ma quelle sono per far video conferenze.
La mia personale scelta di rimanere in ambiente Windows per l’audio professionale è stata dettata proprio dal fatto di poter “smanettare” ed inventarmi modi per far le cose che su apple per concezione di macchina non si può fare.
Ma non voglio star a dire se uno è migliore dell’altro, per questo ci sono ancora le guerre aperte ahah, è solo una mia scelta in base a quello che più mi è funzionale per quello che voglio fare e visto che amo costruirmi il mio computer con apple questo non lo posso fare!

E se non ho un mixer e neppure troppi soldi?

In questo caso invece di dirti ALLORA LASCIA PERDERE, ti indirizzerò verso un microfono usb, ce ne sono davvero di ogni tipo e prezzo ormai, in quel caso nella maggior parte dei prodotti basta connetterlo, si autoinstallerà e lo trovai tra le periferiche di acquisizione col suo driver già configurato.
Sarai subito pronto a registrare!

E se invece ho acquistato un mixer usb?

In questo caso se hai aquistato un mixer analogico con connessione usb potrai tranquillamente collegarlo al computer, in tanti casi anche qua i driver si installeranno da soli e dovrai usarlo con gli ASIO4ALL.
A seconda del modello leggendo il manuale vedrai cosa viene trasferito nella porta usb, di solito si può registrare il main out ed è possibile anche inviare audio dal computer verso il mixer, ci troviamo praticamente come nel nostro primo caso ma senza dover far noi le connesioni con i vari cavi, usi solo la porta usb.

Conclusioni

Come hai potuto vedere ci sono diversi modi per registrare il nostro microfono.
Chiaramente avere una buona scheda audio con un buon microfono ci fa avere una maggior qualità, però inizialmente anche per cominciare ad imparare possiamo fare con quello che abbiamo o spendendo veramente solo qualche decina di euro!
Se ti trovi in una situazione che non è tra queste chiedi pure aiuto e per inviare un messaggio CLICCA QUI
Luca.

You cannot copy content of this page